intervista con

ZOE

— Bassano del Grappa, Vicenza, Italia

“La moda passa, lo stile resta.”

QUANDO E COME HAI INIZIATO QUESTA ATTIVITÀ?
Zoe è stato aperto il 21 marzo del 1998, inizialmente come negozio di intimo e costumi; le licenze erano contingentate ancora in quel periodo ma il 15 aprile di quell’anno sono state finalmente liberalizzate e quindi mi definirei fortunata in tal senso perché ho potuto da subito vendere anche abbigliamento e accessori come desideravo!

COME DEFINIRESTI IL GUSTO DEL TUO NEGOZIO?
Il gusto di Zoe non lo relegherei ad uno stile preciso, puoi trovare varie proposte che possono accontentare più tipologie di donne ma sicuramente con un occhio di riguardo alla femminilità e alla ricerca, non per forza legate alla moda del momento. 

QUALI SONO I TUOI BRAND PREFERITI E QUALI SONO LE CATEGORIE MERCEOLOGICHE CHE VENDI DI PIÙ?  
Zoe si identifica molto nelle proposte di Dries Van Noten e Forte-Forte, che comperiamo da molti anni, ma anche in piccoli brand scovati in giro per il mondo. La merceologia di prodotto che si vende maggiormente sono sicuramente gli abiti. 

COSA ACQUISTI DA XACUS?
Da Xacus acquistiamo principalmente le più belle camicie ma quando troviamo abiti o chemisier i nostri acquisti si concentrano anche lì proprio per la natura del negozio di incline a quella tipologia di prodotto.

QUANTO PENSI SIA IMPORTANTE IL LIVELLO DI SERVIZIO DI UN BRAND CON CUI LAVORI?
Negli ultimi tempi un occhio di riguardo va maggiormente alle aziende che offrono collaborazione, servizio ed elasticità.

QUANTO SONO IMPORTANTI I TUOI COLLABORATORI E COME CERCHI DI COINVOLGERLI?
Senza i collaboratori ovviamente l’attività non può fare progressi: cerco sempre di coinvolgerli nelle scelte delle collezioni, negli allestimenti e nelle vetrine. 

LA TUA CITAZIONE PREFERITA O MOTTO.
La moda passa, lo stile resta.”