Abbinare la camicia jeans con giacca e cravatta: l’outfit versatile che non ti aspetti

   

Può un tessuto nato specificatamente per i lavori più pesanti, far parte oggi di un outfit casual-chic?
La risposta è sì, perché parliamo del denim, un tessuto versatile e sempre attuale, con una lunga storia alle spalle.

Il jeans è nato in Europa: il nome “denim” deriva dalla città di Nimes, situata nel sud della Francia, nella quale si produceva una stoffa particolare di colore blu indaco, utilizzata per gli abiti da lavoro. Allo stesso modo anche i marinai e gli scaricatori di porto di Genova vestivano una tuta in jeans, infatti dall’espressione francese “bleu de Gênes” derivano le parole “blue jeans”. Nella seconda metà dell’Ottocento, il tessuto si diffuse in America per merito di Levi Strauss che lo usò per produrre i pantaloni per i minatori e i cercatori d’oro. Proprio per la particolare resistenza che caratterizza, il denim diventò il tessuto principe per la tuta da lavoro, almeno finché ai primi del Novecento non iniziò a diventare il tessuto casual per eccellenza, dopo essere stato indossato da star come James Dean, Marlon Brando ed Elvis Presley.

Dopo questa prima trasformazione del capo in jeans, oggi, agli albori del ventunesimo secolo, stiamo vivendo la seconda trasformazione: il denim non è più solo casual, ma si presta anche all’abbinamento con capi più classici, come l’abito. In particolare è la camicia jeans uomo che, abbinata al vestito, crea abbinamenti originali, classici ma non troppo.
Indossare la camicia denim con l’abito significa dimostrare uno stile anti-convenzionale e versatile grazie alla creazione di un armonioso contrasto.

Abbinare la camicia jeans al vestito significa innanzitutto scegliere il capo giusto: la camicia deve essere leggera e aderente. Una vestibilità slim fit è da preferire mentre per quanto riguarda il collo, il button down è perfetto per il suo essere dichiaratamente casual e dunque in contrasto con la giacca.
L’abito va scelto in base al colore della camicia. In genere si va sul sicuro con i vestiti blu scuro, grigi e marrone chiaro o crema. Meglio evitare quelli gessati e a righe perché troppo eleganti.
L’abbinamento camicia jeans e abito è perfetto in tutte le stagioni: si combina benissimo con il tweed e la flanella d’inverno, oltre al lino e il cotone d’estate.
Per quanto riguarda la cravatta, consigliamo la tinta unita piuttosto che fantasie e motivi particolari perché difficilmente si abbinano al jeans.

Questo tipo di outfit casual-chic può essere scelto per tutte quelle occasioni che richiedono un abbigliamento che non sia troppo classico ed elegante, ma neanche troppo casual o sportivo. Le occasioni sono davvero tante e una tra queste è proprio l’appuntamento business non troppo formale o in un ambiente giovane e creativo. In questo caso la camicia in jeans ritorna a svolgere la sua funzione primaria di “capo da lavoro” ma in una veste del tutto nuova, più raffinata.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail