IT

Conoscere i tessuti per le camicie: l'intramontabile Popeline

   

Con l’arrivo della bella stagione, l’armadio si veste di tessuti più freschi ideali, per questo periodo dell’anno, caratterizzato da temperature intermedie.



Si fa posto il popeline, un tessuto leggero, liscio, compatto e allo stesso tempo morbido. Conosciuto anche come popline, deve il suo nome a un tessuto di lana fine che veniva realizzato e indossato esclusivamente dal papa. Non si riferisce a una fibra specifica, bensì può essere realizzato in cotone, seta, viscosa o altre fibre miste.
In questo tessuto la trama è più fitta dell’orditura e ciò dona al capo quel caratteristico effetto rigato. Il popeline di cotone si presenta particolarmente spesso e si contraddistingue per una notevole resistenza all’usura, al tempo e ai lavaggi. Se infatti avete spesso camicie usurate nei colli a causa della barba, questo tessuto sarà per voi la scelta migliore. Si dice inoltre che una camicia bianca in popeline di ottima qualità, come il giza 87 di Albini, acquisti sempre più brillantezza lavaggio dopo lavaggio.
La camicia in popeline è come una seconda pelle ed è l’ideale per il periodo di primavera in cui si passa da temperature moderatamente fresche di mattina e di sera al caldo più pronunciato delle ore centrali della giornata. Cade morbido sulla figura e, al tempo stesso, ne rivela discretamente le linee. Maglie e giacche scivolano con facilità su questo tessuto liscio rendendolo quindi ideale per sovrapposizioni con altri capi.



È perfetto per confezionare camicie da uomo e camicie da donna, ma viene utilizzato anche per realizzare cappotti, giubbotti e alcuni abiti.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail