IT

Grandi ritorni – La camicia a manica corta

   

La camicia a manica corta è la vera alternativa alla t-shirt, quando non si vuole rinunciare quei dettagli che definiscono stile e vestibilità, come una perfetta abbottonatura, un collo che da struttura o un effetto revers nel caso di una camicia collo bowling che con la manica corta va a nozze, in particolar modo se ricoperta da stampe floreali e connotazioni jungle. Per molti anni questo modello è stato poco apprezzato dai più attenti sostenitori delle regole dell’eleganza, ma da qualche stagione il famoso modello indossato da Tom Selleck in Magnum P.I. è tornato sotto i riflettori, per merito delle maison più accreditate dalle passerelle che hanno scelto di rilanciare lo stile libero e disinvolto sui loro look estivi, accostando a questo capo comodi bermuda, espadrillas e sneakers. Ancora più comoda la versione con t-shirt e camicia aperta, pantaloni super comfy in lino o in cotone, per festeggiare una serata di mezza estate con cocktail on the rock.

Le più belle che sono passate dal grande schermo alla storia del costume, sono quelle indossate da Johnny Depp in Paura e delirio a Las Vegas, in cui il look tropicale, dominato da contrasti accesi, in un mix di fiori stilizzati e stampe geometriche anni 70, dà il meglio di sé con i suoi inconfondibili aviator gialli e il cappellino pescatore. È la massima esaltazione dell’hawaiian shirt, con spacchetti laterali e il suo taglio squadrato, che la rende ancora più fresca anche con temperature molto calde, rimanendo per conformazione staccata dal corpo. Ma la manica corta ha preso piede anche su tinte unite in cotone, pratiche con taschini applicati, che ricordano la military shirt, da portare in safari. Ma anche sulle camicie millerighe in lino impalpabile, da lasciare rigorosamente fuori, perché l’unica regola per indossare un capo di carattere come questo indumento, è comprendere la sua essenza e rispettarla, anzi ostentarla. Senza mezzi termini. 


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail