Camicia e cravatta: trovare l’abbinamento perfetto

   

La cravatta è un accessorio immancabile nel guardaroba maschile: innumerevoli sono i colori, molteplici i tessuti e tante le forme. Per questo la cravatta è un dettaglio che da solo può decidere la sorte dell’outfit, decretandone l’assoluta originalità oppure l’estrema eleganza. Riconoscerne le tipologie e sapere come abbinare camicie e cravatte dunque è davvero essenziale!

La cravatta standard
Partiamo dall’accostamento più facile, quello che si crea con la cravatta che non è né troppo casual né troppo formale: la standard. Larga massimo 8 centimetri, si adatta a diversi tipi di camicie, da quelle più tradizionali a quelle più trendy. Puoi portare questa cravatta con quasi tutti i tipi di colli: italiano, francese, mezzo francese e button down. Insomma, per non sbagliare l’abbinamento camicia e cravatta, scegli quella standard.

Osa un po’ con la cravatta skinny
Se il tuo outfit è casual e vuoi essere trendy, questo è l’accessorio giusto da indossare. La cravatta skinny si distingue proprio per la sua linea più “asciutta”: la sua larghezza massima va dai 3 ai 5 centimetri. Puoi abbinarla di contrasto al collo italiano, che è il più classico; al mezzo francese, che invece ti da un piglio più formale; e infine al button down, per uno stile completamente casual.

Papillon: il re dell’eleganza
La cravatta a farfalla è molto formale e richiama sicuramente un outfit dal gusto tradizionale. Per questo si abbina spesso al collo diplomatico, che caratterizza camicie da cerimonia e per serate di gala, portate con lo smoking. Per occasioni meno formali, ma sempre eleganti e speciali, puoi indossare la cravatta a farfalla con il collo francese. Unica regola da seguire: le punte del colletto non devono mai essere visibili.

L’ascot: accessorio di stile
L’ascot è un foulard da uomo, rigorosamente in seta, che si annoda morbido intorno al colletto. Con una forte tradizione alle spalle, oggi l’ascot è tornato in auge e si può utilizzare per outfit in stile dandy e metropolitano, per trasmettere una fresca eleganza. Per ottenere questo stile va abbinato al collo semi francese, altrimenti se abbinato con il collo diplomatico rivela tutta la sua classe d’antan.

Infine, non possiamo dimenticare che anche la scelta di non indossare la camicia con la cravatta, determina un certo stile: senza questo accessorio l’outfit è certamente più informale. Oppure ci sono casi in cui proprio non va indossata: con il collo alla coreana, per esempio.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail