IT

Stirare la camicia: incredibilmente semplice

   

Bastano tre semplici parole come “stirare una camicia” per vedere occhi che si alzano al cielo, sentire lunghi sospiri annoiati e in alcuni casi, mettere in fuga qualcuno. Questo perché nell’immaginario collettivo questa operazione è vista come complessa e tediosa. In realtà, una volta che si conosce ogni passaggio, stirare una camicia diventa semplice, veloce e per alcuni rilassante. Con un po’ di dimestichezza non sarà più tempo perso e stirando potrai ascoltare musica o audiolibri, oppure seguire la tv.


5 passaggi per una stiratura perfetta
1. Tutto ha inizio dal colletto: distendilo bene e stiralo dal centro verso destra e dal centro verso sinistra, prima da un lato e poi dall’altro. Ogni volta che fai scivolare il ferro da stiro in una direzione, ti consigliamo di agevolare la stiratura tenendo teso il tessuto con l’altra mano. Ciò vale per il colletto e per tutte le altri parti della camicia.
2. Passa poi alle spalle, che vanno posizionate sulla punta dell’asse da stiro, come si volesse infilarvi le maniche, lasciando queste ultime a penzoloni. Così si stira la camicia nella sua parte alta, passando sia la parte posteriore, sia quella anteriore.
3. È il momento delle maniche: apri bene i polsini e stirali fronte e retro facendo sì che la punta del ferro da stiro entri nella manica. Poi piega quest’ultima seguendo la riga della cucitura e stira entrambi i lati, dal polso all’ascella.
4. Occupati ora del petto: passa la parte con le asole, dal basso verso l’alto e poi stira il resto della parte anteriore sinistra. Continua poi sulla parte anteriore destra, girando intorno ai bottoni.
5. Ti rimane solo la schiena: dovrai adagiare sull’asse da stiro la parte posteriore della camicia rivolta verso il basso, in modo che i due lembi anteriori cadano ai lati. Dopo aver stirato questa parte, la tua camicia è pronta.


Prima di concludere, ecco qualche consiglio in più per stirare le camicie.
- L’asciugatura dopo il bucato è importante: appendendo la camicia su un appendiabiti farai in modo che si formino meno pieghe.
- Dopo aver completato la stiratura ri-appendila sulla gruccia: eviterai di piegarla e manterrai l’effetto ottenuto.
- Usa molto vapore per stirare più facilmente e risolvi i problemi con le pieghe più ostiche agevolandoti con i piccoli spruzzi d’acqua che può emettere il ferro da stiro.
- Regola il calore del ferro da stiro in base al tessuto della camicia consultando il manuale. Così sei sicuro di non rovinarla.


Non ti resta che metterti alla prova: scoprirai che stirare non è poi così difficile e noioso. Infine ricorda che se non hai tempo, puoi scegliere anche le camicie no stiro, ancora più semplici da stirare e capaci di mantenere a lungo la piega perfetta.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail