IT

The Beatles, lo stile di camicie su misura e abiti eleganti che hanno fatto storia

   

Capelli a caschetto con frangetta, camicie bianche portate con abiti dal taglio slim e cravatte sottilissime, ma soprattutto una mise elegante dal sapore tradizionale e, al tempo stesso, rivoluzionario che ancora oggi è fonte di grande ispirazione per i dandy del terzo millennio. Stiamo parlando di una, anzi quattro icone di stile che sono state vere e proprie protagoniste della moda degli anni ’60, continuando a esercitare con grande carisma la loro influenza anche nel menswear dei decenni successivi: The Beatles.


John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr rappresentano quattro nomi e quattro volti che da Liverpool hanno portato una ventata di straordinaria novità nella musica internazionale così come nella moda, grazie a quell’inconfondibile stile che li caratterizzava come un marchio in  tutti i loro concerti.

Che indossassero mocassini, sneakers o i famosi stivaletti neri in pelle ancora oggi soprannominati “Beatles boots”, che sfoggiassero maglioni dai colori naturali, volumi morbidi e destrutturati, abiti monopetto dai revers a contrasto oppure con sgargianti divise di chiaro stampo orientale - come nel caso della presentazione ufficiale di Hello Goodbye - gli iconici Fab Four si destreggiavano con qualunque abbinamento grazie alla classe e al portamento di cui erano disinvolti testimonial.


Ma l’outfit che più spontaneamente associamo al quartetto britannico è quello mod: formale, essenziale ed elegante, che li vede con camicie su misura quasi sempre bianche dai colletti ristretti, impreziosite da cravatte scure, gilet, blazer e pantaloni skinny a vita alta che valorizzano e slanciano la silhouette. Oppure con abiti total black con rever satinati a contrasto e, naturalmente, senza cravatte. Formalità e semplicità rappresentavano le due colonne portanti della loro aria da bravi ragazzi.

Minimalisti e fuori da ogni retorica stilistica. È per questo stile inconfondibile che i Beatles sono riusciti a fare tendenza e ad ispirare, anche dopo mezzo secolo, i più grandi stilisti di tutto il mondo.


Anche nella loro variante sessantottina da tipici figli dei fiori - con pantaloni a zampa, capelli volutamente spettinati, camicie a righe o lunghe casacche fantasia, non hanno mai fatto un solo passo indietro sulla raffinatezza dei loro camaleontici look da palco.


Icone d’altri tempi o icone senza tempo? Semplicemente, i Beatles.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail