IT

Trend alert - La camicia texana

   

Indumento di rilievo per uno stile western che evoca quel look da camperos e cinturoni con fibbia, la camicia texana si colloca in un mix di personalità tra il rude e il sogno americano ricercato dei primi film hollywoodiani da Bart Lancaster e Gary Cooper a Clint Eastwood. Quel che è certo è che questo stile, si conferma tra i più idonei a reinventarsi nelle sue innumerevoli ispirazioni sulle passerelle maschili e femminili, grazie soprattutto al fascino dei suoi riferimenti cinematografici che l’hanno incluso tra i capi simbolo del mito americano.


La camicia western, con il suo caratteristico western yoke e i bottoni a pressione ha letteralmente conquistato il guardaroba d’uso quotidiano di uomini e donne, nelle sue declinazioni in denim, flanella e velluto e in una varietà di colorazioni 4 stagioni che trovano la massima espressione per questo modello nelle tonalità délavé.


Ed ecco che tra versioni più essenziali ed esemplari più modaioli, impreziositi da ricami e borchie, stivali appariscenti, cinture in cuoio decorate e bandane colorate al collo, si fa avanti una rinnovata versione della camicia cowboy metropolitana versione 2.0.


 

La tradizione vuole che l’origine di questa fortunata camicia, arrivi da un personaggio fuori dalle righe, appartenente all’universo americano del ranch. Il suo nome è Ben – detto anche The Rodeo Tailor di Philadelphia.


Ben si occupa, fin da giovane, di vendita di tessuti che lui stesso seleziona da diverse aziende. Un giorno un negozio locale, in vista dell’arrivo di un rodeo, gli commissiona delle stoffe dai colori vistosi. Ben, giovane intraprendente e dotato di una creatività fuori dal comune, ha fatto molto di più, offrendosi di realizzare i costumi per l’evento. Da lì in poi è storia: nel 1930 apre il suo primo negozio e utilizza già nel 1933 i primi bottoni a pressione, grazie a un’intuizione.
Si racconta, infatti, che, durante un rodeo, abbia visto un cowboy rimanere impigliato alla sella a causa di bottone della camicia. Fu allora che penso di utilizzare gli stessi bottoni a pressione utilizzati per i guanti. I primi utilizzati furono in metallo, ma presto il modello fu perfezionato nello stile grazie alla collaborazione con la Rau Fastener Company che ne creò uno di madreperla, come quelli che vengono utilizzati oggi sulla maggior parte dei modelli.

Tra il texano e il folk, la statuetta per la migliore interpretazione di questo stile tra i miti di Hollywood va, senza alcun dubbio, a Matthew McConaughey, che tra gli action movie Mud, Dallas Buyers Club, Gold e Bernie, fornisce un’interpretazione perfettamente calzante del mito dell’età dell’oro e dell’eroe a cavallo con delle ricercatissime camicie dal collo a punta, ricami eccentrici sul western yoke, cappelli da cowboy da collezione e stivali texani.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail