IT

XACUS Focus on Opinion Leader
Intervista a Mario Bonamigo, founder e ceo del negozio Searsland

   

Mario Bonamigo, icona di stile internazionale, presente sulle pagine delle riviste patinate di riferimento per il settore moda e cuore pulsante della boutique Searsland di Bassano del Grappa, ci racconta la sua visione di eleganza attraverso i capi per lui irrinunciabili del guardaroba.
Un concept store che si rivela una vera esperienza visiva, diventata oggi un’importante destinazione del menswear italiano dall’attitude rugged. Le scelte di stile di un opinion leader di grande impatto come Mario Bonamigo sono di grande interesse per gli stakeholder di settore. Facciamo insieme un’immersione nel suo processo di selezione e nel suo approccio estetico, che prende forma tanto sulla cura degli spazi, quanto su un’attenta selezione dei capi dal forte heritage, esposti all’interno del suo shop.

Quali principi estetici segui per la selezione per Searsland?
Più che principi estetici mi fido ancora e sempre del mio intuito, di quello che sento e faccio memoria delle richieste dei clienti. Non acquisto MAI ciò che non indosserei anch’io.


Quali tendenze hanno avuto più successo con i clienti la scorsa stagione e che cosa è cambiato secondo te nella moda che verrà?
un buon successo lo hanno avuto sicuramente le overshirt ed un abbigliamento più comodo e confortevole. Tutto questo senza perdere di vista l’unicità che non deve mai mancare per non confondersi e mescolarsi con tutti.


Quale credi sia l'aspetto più interessante dell'abbigliamento maschile di oggi?
Credo, dopo tanti anni, al ritorno ad un abbigliamento più elengante e chic. L’uomo con la giacca e il cappotto, con volumi sicuramente più morbidi, dà un’immagine di sé sicuramente molto affascinante. Almeno questa è la mia sensazione e di conseguenza, sempre a Bassano, apriremo a breve un altro punto vendita che ritornerà a proporre un tipo di abbigliamento maschile che negli ultimi anni si è un po’ perso.


Qual è il capo a cui non rinunceresti mai? Perché?
Non rinuncerei MAI ad un paio di jeans. Mi definirei un “jeansaro” dalla nascita. Sono per me come una seconda pelle. Acquistarli raw (scuri) e vederli cambiare aspetto e colore con il passare del tempo e modificarsi addosso è veramente la cosa che amo di più di questo capo.


Ci dareste una parola per definire il mondo Xacus? 
Xacus rappresenta il mondo della camicia in continua evoluzione, per stile, tessuti e modelli.


Cosa differenzia per te la camicia Xacus dalle altre?
L’ottimo rapporto tra una camicia di qualità, stile e prezzo.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail