IT

Il futuro della camicia da uomo per la prossima Primavera 2022 a Pitti Immagine Uomo

 

È stata appena presentata a Pitti la collezione SS22 di Xacus. Scopriamo un’anteprima sulle nuove collezioni di camicie che andranno a ravvivare il guardaroba maschile.  Protagonista assoluto e punto di partenza per una collezione accattivante e funzionale, sono i tessuti innovativi, frutto di un’attenta ricerca sulle fibre naturali ed artificiali, volta a ottenere sempre maggiore comfort, leggerezza e flessibilità, per rispondere alle esigenze di una clientela, protagonista di uno stile di vita sempre più dinamico e trasversale nelle sue abitudini.


Come nelle passerelle, di Milano e Parigi, anche a Pitti Immagine Uomo edizione numero 100, che quest’anno ha riaperto i battenti a buyer e big player del mondo della comunicazione, si fa parte integrante della ripresa economica, con una moda rivoluzionata a partire dai principi fondamentali dell’eleganza, contaminati da una nuova freschezza ispirata all’universo del leisure-wear. 

La camicia da uomo, anello di congiunzione tra grandi classici dell’alta sartoria della tradizione italiana e un casual chic versatile e adatto a un più ampio ventaglio di occasioni, si evolve con filati più performanti, in grado di mantenere comfort e vestibilità nell’arco di un’intera giornata. 


I fornitori e le materie prime, da cui provengono i tessuti più pregiati, rappresentano un punto di forza per un’azienda che mette al primo posto qualità ed eccellenza dei filati, senza sbavature, veri elementi che contraddistinguono una camicia di lusso. Il lino ed il denim dal touch organico e materico, sono due must have della stagione, disponibili in diverse qualità e mescole. Un esempio il denim tencell per un effetto heritage ma fluido. Oppure le nuove speciali tinture a freddo applicate al lino, realizzate con bassi consumi di acqua ed interamente bio. Ritornano i lavaggi di mal tinto, in voga alla fine degli anni 80, rivisitati sui materiali pregiati della camiceria.


Il binomio tradizione e innovazione è il motore del processo evolutivo che sta attraversando il sistema moda a livello globale, nei luxury brand che lo rappresentano. Una nuova visione stilistica che ha investito anche il reparto creativo di Xacus che ha sviluppato ulteriormente la sua linea Legacy: capsule di successo dai fit morbidi e confortevoli su tessuti nobili come la seta, rivisitata in un’ottica più fresca nell’indaco o nel tinto in capo. Forte la presenza dei colori della terra, dai marroni, light beige passando per le tonalità del verde military-chic ed i profondi blu dell’indaco. Forte attenzione sulle over shirt, capi versatili e di facile sovrapposizione per rinnovare i propri outfit senza dover ricorrere a capi formali quali giacche ed abiti.

Alta tecnologia a basso impatto ambientale sono le conditio sine qua non per giocare nelle prime file di questa nuova era stilistica che propone un uomo nuovo, smart worker e dinamico, nel massimo rispetto dell’ambiente. E’ su questa strada che Xacus in collaborazione con Reda ripropone la sua camicia in ZQ merino, questa volta in un nuovo mix di lino e lana. Un tessuto naturalmente antibatterico e termoregolatore, caratterizzato da un altissima capacità di assorbire l’umidità e combinato con la naturale fibra di lino, tra nuances naturali e righe bengala in linea con le tendenze del momento.
Punta di diamante nel comparto delle perfomance rimane active shirt, innovativa per la sua flessibilità, traspirazione e leggerezza, un jersey tecnico che si veste di stampe floreali prese in prestito dal mondo della camicia hawaiana, rinnovandosi così nell’aspetto non solo classico ma adattandosi ad utilizzi sempre più trasversali.