L’uso della camicia con taschino, tra comfort ed estetica

   

Camicia con taschino o senza? A volte nella scelta di questo capo d’abbigliamento ci interroghiamo su quale delle due soluzioni sia la migliore per l’outfit che stiamo creando. E spesso perdiamo di vista la funzionalità di questo dettaglio, motivo per cui è stato creato.


Fino ai primi anni del Novecento, infatti, la camicia uomo con taschino non esisteva. Oltre alle tasche dei pantaloni e della giacca, si poteva contare su quella del gilet, capo imprescindibile al tempo. Ecco perché è proprio con la scomparsa di quest’ultimo che iniziano a essere cuciti i taschini sulle camicie. La loro nascita deriva da una necessità e così i taschini divengono presto i dettagli che contraddistinguono le camicie da lavoro e informali. All’interno della tasca infatti possono trovare posto piccoli oggetti come penne e biglietti da visita, oltre a sigarette e fazzoletti.


La camicia con il taschino dunque è perfetta per gli outfit informali e per l’ufficio. L’unica attenzione in questo caso è quella di non riempirlo troppo, deformando così il taschino e guastando l’estetica dell’outfit. Inoltre puoi scegliere una camicia senza taschino se indossi la giacca perché a livello funzionale puoi utilizzare la tasca interna di quest’ultima per riporre eventuali oggetti.
Molte camicie eleganti e formali comunque sono provviste di taschino: in questi casi tieni conto che quest’ultimo è pur sempre un dettaglio casual e pertanto va indossato quando c’è la necessità di dare un tocco più fresco o sportivo a un outfit che potrebbe sembrare “troppo” elegante. Per questo motivo la camicia con taschino e la cravatta non andrebbero mai indossate insieme: i due dettagli sono troppo in contrasto fra loro. Infine una camicia elegante con taschino può essere utilizzata per particolari occasioni di lavoro che necessitano di un tocco formale e della funzionalità della tasca.


Dal momento che il taschino è anche un particolare fashion, oltre che pratico, ci sono diversi tipi di tasche applicabili alla camicia. Le più semplici sono disponibili con angoli inferiori quadrati, smussati o tondi. I taschini di queste tre forme possono avere tutti una patella, che solitamente riprende proprio le linee degli angoli. Le patelle inoltre possono essere lisce o dotate di bottone. Esistono poi taschini interni, ideali per chi desidera che non siano molto visibili, i taschini con la cerniera, i taschini a soffietto e quelli realizzati a doppia impuntura, ancora più resistenti.


La scelta di indossare la camicia con taschino o senza può fare la differenza: questo dettaglio può dare un’impronta diversa allo stile del tuo outfit, oppure può tornare utile in determinate situazioni per riporvi piccoli oggetti.


    Scrivi un commento
    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. L’asterisco contrassegna i campi obbligatori*
    Notificami la risposta via e-mail